Cerca

Anteprima Poetica - Ogiso




Ogiso - Klinton Manujibeya in arte Ogiso, è un artista contemporaneo che ha trovato la sua forma d'espressione tramite la scrittura, strumento che utilizza per comunicare e interagire con il mondo. Nel suo percorso è presente in modo fondamentale anche la musica, chiave di volta nella sua ricerca culturale e spirituale. La musica per l’artista è da identificare come un solido ponte di ricongiungimento con la parola scritta, con cui acquisire una nuova consapevolezza.

1 – Voglio dire

Fottetevi.

Soffocatemi.

Non datemi di più.

Non ditemi di più.

Lasciami stare.

Voglio vivere.

Dipingetevi.

Divertitevi.

Laceratemi.

Impazzite.

Rendetemi schizofrenico.

Mi fate del male.

Non pensatemi.

Non sono.

Sono tutto.

Mi sento solo.

Rilassatevi.

Mi rilasso anch’io.

Ricordo un cliché.

Io,

che mendico un pezzo di libertà.

È meglio morire soli.

2 – Old fashioned

Ascolta.

Il tempo che ci concediamo è unico.

Inebriamoci di parole.

Affoghiamoci di suoni

e accompagniamoci con un cocktail.

Resta qui con me,

con il tuo sorriso.

Lascia che il tuo volto,

venga disegnato dalla mia mente.

Tocchiamoci delicatamente,

come fossimo porcellana.

Siamo preziosi,

come prezioso è

il nostro universo.

Fondiamoci e annulliamoci.

Diventiamo una cosa sola.

Ora,

lascia che le nostre labbra,

tremino per la frenesia.

Non facciamo sesso,

non facciamo l’amore.

Diamo un altro significato,

all’unione dei nostri corpi.

Sono un old fashioned,

perché quando mi guardi,

tu,

me lo concedi.

3 – Se il tempo non esistesse

Se il tempo non esistesse,

mi tufferei in cose che non so fare.

Farei il musicista,

l’artigiano,