Anteprima Poetica - Marianna Ciano



Marianna Ciano - Classe 1978. Una laurea in Scienze Politiche alla Federico II e un master in Gestione e organizzazione eventi.

Amo leggere, viaggiare e fare torte.

Mi piace il contatto con la natura e spero che si diffonda ancor di più una sana consapevolezza di difesa della nostra madre terra, sono da anni attivista per l'ambiente con l'associazione Salute Ambiente Vesuvio, che si occupa del biocidio nella martoriata zona di San Vito in Ercolano.

Scrivo poesie e racconti dal liceo, fatale è stato l'incontro con l'associazione culturale Poesie Metropolitane che mi ha fatto coniugare la bellezza della scrittura con la diffusione della poesia per il sociale e il decoro urbano.

Gli scrittori che più mi hanno ispirata sono: Emily Dickinson, Giacomo Leopardi e Pablo Neruda.


Anna

stagione di vendemmia

di tralci e nuvole colorate,

delicatamente

sei arrivata

con quegli occhioni

a scrutare

uno strano mondo.

Anna sei speranza

lieve

sul mio cuore

ti guardo

e la mia bocca

trema

nel pronunciare

il tuo nome.


*


Profuma di poesia

ad ogni passo

questa vita.


*


Sei venuto da me

come si va

in certi

luoghi sacri

Con le mani tese

ricche di carezze

Con passo silenzioso

hai varcato

l'altare di ogni

mia fragilità.


*


Sei fatta di sabbia

ammucchiata dallo scirocco

in una calda notte d'agosto.

Sei fatta di verde

profondo contornato

di spighe di grano.

Sei fatta di fuoco

di lacrime e fragilità.

Sei fatta per essere

cinta

così che

il tuo corpo

sia forma

di luna piena

e di fertilità.


*


Come un prima e un dopo

un delitto e un alibi

una rincorsa ed un'attesa

Ci sei tu

nel bel mezzo

delle contraddizioni odierne

Ci sei tu

e un poco più in là

ci sta l'amore.


*


Non ha senso la pioggia

se non posso bagnarmi con te.




15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti