Ritorna il vecchio e caro Harry Cinaski, l’alter ego letterario più famoso e dissacrante d’America, con una nuova avventura all’insegna dell’arte, della cultura e del degrado della società statunitense dei primi anni ’70.

Tutto ha inizio con una visione misticheggiante, indotta dall’alcol e da una botta in testa, che apre nuovi e imprevedibili spiragli nella carriera artistica dello scrittore in crisi esistenziale, destinato ad affrontare varie vicissitudini in episodi ai limiti del grottesco, nei locali più loschi de La Città degli Angeli: fra barboni, prostitute, ubriaconi e poeti. Sullo sfondo un romanzo da scrivere, strani incontri e un reading poetico che promette meraviglie.

Lo chiamavano Jack Pitone - Max Gobbo

€ 14,00Prezzo