In una Napoli imbiancata dalla nevicata del 1956, tra le antiche mura della Real Casa dell’Annunziata, Brigida Chiaramonte, duchessa D’Acquaviva, fra ricordi e allucinazioni rivede il passato della sua nobile famiglia d’origine siciliana e ne rivive la tormentata storia fino all’ultimo respiro.
È un viaggio a ritroso nel tempo, dal 1837, anno nefasto del colera che flagellò l’isola mentre la grande Storia seguiva il suo corso fino alla rivoluzione del 1848. Sua madre Ginevra, dal carattere forte e dalla personalità aperta, vivrà appieno gli eventi di quell’anno cruciale in cui fonderà con nobildonne, poetesse e intellettuali ‒ realmente esistite ‒ il movimento culturale della Legione delle Pie sorelle.
Il filo rosso di questi eventi felici, drammatici, storici e immaginari in cui si intrecciano storie di importanti personaggi è un’antica nenia siciliana, che accompagna lo scorrere del tempo nella tenuta dei melograni.

La tenuta dei melograni - Vincenza D’Esculapio

€ 15,00Prezzo