Cosa può esserci di più elegante del dubbio? Inattaccabile, impossibile da scalfire.
L’opera, con corredo di immagini, rappresenta l’esigenza d’interrogarsi, anche a fronte di un fallimento annunciato. Viaggio erratico in cui l’autore sperimenta la precarietà del pensiero, in cui l’arte diventa il tessuto sul quale ondeggiano alcuni tra i più grandi pensatori della storia: che si tratti di un quesito filosofico o scientifico, ogni moto interiore deforma l’ambiente e le conseguenze non risparmiano nessuno di noi.
Attraverso l’opera di artisti come Burri, Manzoni e Munari dunque, Masi determina un modo del pensiero, un legame con la relatività einsteiniana fino all’Indeterminazione di Heisenberg.

Eccitare l’abisso - Roberto Masi

€ 15,00Prezzo