Opera intima e profonda, il canto di chi ha rincorso l’assoluto e il suo contrario, spingendosi oltre quel limite che per una donna è una soglia da attraversare, un’apertura che invita al viaggio, alla sperimentazione di tensioni terrene, echi d’amore e di umanità incomunicabile. L’atto creativo si presenta come parte della natura, nei suoi versi risuonano forze anarchiche capaci di tenere insieme speranza e abbandono, cielo e abissi. La poesia svela una dimensione fertile dove poter resistere e ritrovare una strada luminosa che conduce al sentire naturale, spazio vitale dove carne e anima si toccano, restituendo la loro danza alla terra.

Della terra e dell’amore - Maria Concetta Dragonetto

€ 14,00Prezzo