In una fredda mattinata del 2017 il tenente Fermi, rientrando nella caserma di Rocca Falena, vi trova un inatteso visitatore: un buffo ometto che dice di chiamarsi Oscar Loop e venire da un lontano futuro. 
Non sa come sia finito lì, e la sua “versione dei fatti” non è meno bizzarra: assicura infatti di aver viaggiato per spazi e tempi diversi, grazie a una macchina del tempo di sua invenzione, di aver conosciuto personaggi illustri, da Carlo Magno a Shakespeare, da Ulisse a Che Guevara, e di aver combinato (suo malgrado...) disastri a più non posso, modificando di fatto il corso degli eventi, e solo per salvare la bella Alice, la sua dottoranda, da cui è eccezionalmente attratto. 
«No, un attimo, questo non è corretto!»
Ma che fa, interrompe anche me che sono un risvolto di copertina? 
«È che lei dice cose false! Passi per il buffo ometto, ma io sono uno scienziato serio e, che mi crediate o no, le cose sono andate così».
Dice lui.

Che pasticcio, dottor Loop! - Homo Scrivens

€ 15,00Prezzo