La poesia prende la parola.
Ed è un grido che lacera il muro dell’indifferenza, del solipsismo, del sonno. 
Il pianto dell’umanità si svela già dal titolo: poesia civile che trae fondamenta dall’attualità più scottante, dalle pagine che diverranno Storia, che si svolgono ogni giorno sotto i nostri occhi: l’immigrazione, le guerre, l’inquinamento, lo sfruttamento dei minori, la tecnologia che ha preso il posto dei rapporti umani più veri. Ogni frammento delle liriche di Salvatore Cicenia apre orizzonti più ampi, si colloca in uno spazio/tempo che cerca le cause e i perché, che si nutre di riferimenti “altri”, in un viaggio attraverso culture e luoghi diversi. 
Così la poesia diventa luogo vivo, capace di ricostruire il destino umano a partire da quei valori intramontabili, solidarietà e tolleranza, dove si riscrive la Storia più autentica.

Il pianto dell’umanità - Salvatore Cicenia

€ 13,00Prezzo