tag.

Homo Scrivens

I libri sono la forma delle idee

Homo Scrivens

FAXIMILE
101 riscritte di opere letterarie

Stacks Image 582
Stacks Image 584

Sabato 3 dicembre – ore 11.00 – cinema Vittoria, Napoli
L’associazione “Amici del cinema Vittoria” ospita l’anteprima nazionale dell’antologia di riscrittura di grandi opere letterarie di tutti i tempi con i contributi di oltre 50 autori della Compagnia di Scrittura Homo Scrivens. Insieme agli autori partecipa il giornalista Vincenzo Esposito. Moderano Aldo Putignano e Giancarlo Marino. Con la partecipazione di Dante Alighieri.

La letteratura di ogni tempo e luogo in una straordinaria opera di riscrittura letteraria.
Tutto si può riscrivere e in mille pezzi modi!
Con questo spirito, oltre sessanta scrittori hanno messo mano ai loro testi di riferimento
profanando il verbo dell’autore, aggiungendovi una parte, ribaltando un concetto o un punto di vista,
muovendoli nel tempo e nello spazio, facendoli diventare altro.

Francesca Gerla - Pino Imperatore
Sei personaggi in cerca di Totore
Opera comica in sette capovolgimenti

Stacks Image 563
Io so’ Totore.
Tutti mi vogliono, tutti mi cercano, eccomi qua.
Mi cerca il Cosimino.
Mi brama la Rosaria.
Mi aspetta al varco il Luciano.
Mi invoca la Luisa.
Mi vuole il professor Pellecchia.
Mi desidera mia madre.
Mi ricerca la Polizia.
Tutti smaniosi di avermi a portata di mano.
Non per abbracciarmi o baciarmi o chiedermi come sto,
ma per abboffarmi di mazzate.
E voi? Sì, dico proprio a voi lettori.
Volete che parli? Benissimo.
Allora assettateve e sgranate ll’uocchie.

Serena Venditto
Al Sassofono blu

Stacks Image 565
Mentre camminavamo verso il teatro per svolgere le nostre indagini clandestine, ebbi un attimo di esitazione: «Malù, sei proprio sicura che sia indispensabile portare con noi il gatto?»
Lei mi guardò con estrema serietà: «Vede al buio, ha un udito e un olfatto raffinatissimi, è silenzioso, si intrufola in ogni anfratto. Tutte doti che fanno di Mycroft un investigatore ideale e se mi consenti, Ariel cara, assai più qualificato di te».
«Meow!» rispose Mycroft con aria d’orgoglio, affacciato al suo trasportino.

Fabio Brescia
La ragazza di Terezin

Stacks Image 575
Un’inchiesta giornalistica sulla tratta delle bianche, le ragazze dell’est europeo.
Una lettera scritta a mano con grafia incerta che contiene un appuntamento al buio.
Un letto d’ospedale che ne custodisce la storia.
Cristian dovrà decidere se ascoltarla o meno: quello che non sa ancora è che resterà avvolto a doppio filo in quella umanità sconvolgente fino a farsi cambiare la vita. Tutto in una notte.

Lucio Rufolo
Antologia di Sp@m River
e-mail d’amore inviate e mai lette

Stacks Image 559
Mia insostituibile TachiPierina,
tutto avrei immaginato tranne una tua improvvisa scomparsa dalla mia vita. L’angoscia che provo in questo momento è paragonabile solo a quella terribile esperienza da me vissuta molti anni fa in Croazia quando, in preda a una violenta colite, mi recai in una farmacia e, con mio grande stupore, compresi che in quel dispensario farmaceutico non era disponibile nessun rimedio antidiarroico. Rimasi solo e disperato a lottare con i miei borborigmi e le mie flatulenze. Infatti, il tuo cellulare è praticamente morto. Tutte le volte che chiamo a casa tua ti sento bestemmiare prima di sbattere la cornetta telefonica: mi vedo, perciò, costretto a scriverti questa mail con la quale cerco di fare chiarezza su quanto è capitato al nostro infinito amore.

Bruno Pezzella
Controluce

Stacks Image 561
Il 23 gennaio del 1996 un’esplosione per una fuga di gas squarciò il quadrivio di un quartiere della periferia nord di Napoli, e si portò via le strade, le case, e anche undici vite. Un corpo non fu mai ritrovato.

Forse Bronco è uno dei centomila commissari, poliziotti, investigatori che affollano l’immaginario noir. Forse è soltanto un uomo qualunque che vive la modernità sanguinante e le sue tante contraddizioni.
Site logo

Un Natale fra i libri

DOMENICA 21 DICEMBRE, dalle 11 alle 20, presso la Sala eventi della nostra casa editrice, in via Santa Maria della Libera 42, Napoli, avremo il consueto appuntamento natalizio Homo Scrivens Porte aperte, un mercatino di libri in cui poter trovare il regalo giusto per amici e parenti, ma non solo. In sede, come sempre, saranno presenti gli autori dei nostri libri a cui poter far firmare la copia acquistata e con cui poter brindare con spumante e una fetta di pandoro.
Nella nostra Sala eventi, allestita per l'occasione, troverete anche uno stand di beneficenza, curato da Homo Scrivens, a favore dell'AISLA, l'Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica.
Verrà anche presentata la rivista
Napoli a cura di Giovanni Gaudiano.
Lanceremo la nostra nuova
Homo Scrivens card, con la partecipazione di Cardway, che sarà presente a partire dalle ore 16:30.
Ingresso libero.
Per presentare l'evento di domenica,
SABATO 20 DICEMBRE Homo Scrivens sarà in via Scarlatti, incrocio Merliani lato Benetton, con uno stand informativo. Nel corso di questa giornata, verranno presentate le nostre offerte:
- verranno offerti degli speciali sconti targati Homo Scrivens: a chi si iscrive entro il 10 gennaio, sconto del 25% sull'Officina Homo Scrivens di Vincenza Alfano, e sconto del 10% sul corso di scrittura teatrale di Lucia Stefanelli Cervelli.
- Abbonamento ai titoli della collana Dieci del 2015;
- Sconto di 2 euro su tutti i libri portando in sede, nel corso di Homo Scrivens Porte aperte, la giornata natalizia del 21 dicembre, uno dei segnalibri che verranno distribuiti allo stand.